Schermate

L'applicazione di un'interfaccia CCFE negli esempi riportati in seguito è inutile dal punto di vista pratico: serve unicamente per mostrare l'aspetto del software e per una breve descrizione operativa.

  • Esempio 1: Maschera video base per il comando usermod(1)
    • Maschera video base
    • Menu pop-up di selezione valore campo
    • Visualizzazione anteprima azione della form
    • Browser dell'output delle azioni di form e menu
  • Esempio 2: Maschere video per il comando usermod(1)
  • (È disponibile anche un breve video)
    • Finestra pop-up con lo standard error del blocco init{}
    • Maschera video con alcuni campi disabilitati o rimossi dal blocco init{}
  • Esempio 3: Menu
  • Esempio 4: CCFE configurato per apparire simile allo SMIT di AIX
  • (È disponibile anche un breve video)

IBM and AIX are trademarks of International Business Machines Corporation in the United States, other countries, or both.

Esempio 1

Maschera video base per il comando usermod(1)
Il file usermods.form definisce la seguente maschera video per il comando Linux usermod(1):

Figura 1 - Maschera video base

Questa è l'esempio di definizione base di una form: ad ogni opzione supportata dal comando usermod(1) è associato un campo, ed è fornito un minimo di supporto per la compilazione: ad esempio, premendo il tasto <F1> nel primo campo si apre un menu pop-up con l'elenco dei valori ammessi, i quali vengono generati come indicato nel relativo attributo list_cmd:

Figura 2 - Menu pop-up di selezione valore campo

Inserendo alcuni valori nei campi della form (notare che i campi modificati sono automaticamente visualizzati in grassetto), premendo il tasto <F4> viene aperta una finestra pop-up in cui è presente l'anteprima del comando che verrà eseguito quando l'utente premerà il tasto <Enter>:

Figura 3 - Visualizzazione anteprima azione della form

Un'esecuzione terminata con successo del comando usermod(1) non ha output, così provando ad inserire nei campi valori non corretti e premendo il tasto <Enter>, nella schermata dell'output browser saranno presenti i messaggi di standard error, visualizzati in grassetto per differenziarli da quelli di standard output che invece hanno gli attributi video standard:

Figura 4 - Browser dell'output delle azioni di form e menu

Esempio 2

Maschere video per il comando usermod(1)
Il seguente esempio è più complesso del precedente, ma semplifica l'interazione dell'utente con interfaccia CCFE applicata al comando usermod(1): l'interfaccia CCFE è composta di due form, la prima, ask_user.form, richiede lo username dell'account da modificare (supponiamo "ccfedemo"):

Figura 5

(notare che il tasto <F1> è attivo come nell'esempio 1 e la partentesi angolare sinistra indicatrice dello scorrimento a sinistra del valore del campo)
Premendo il tasto <Enter> viene richiamata la seconda maschera video, usermod.form, con tutti i campi automaticamente compilati con i valori correnti del sistema, così l'utente può modificarli a piacere:

Figura 6

Il successivo esempio mostra come il blocco init{} di questa form può gestire alcune eccezioni per modificare l'interazione con l'utente: ad esempio, se l'utente inserisce nella form ask_user.form un nome di account non valido, allora CCFE mostrerà la seguente finestra pop-up di errore:

Figura 7 - Pop-up window con lo standard error del blocco init{}

e la form successiva non verrà richiamata fino a che l'utente non inserirà nel campo il nome di un account presente nel sistema.
Questo comportamento può essere controllato con lo standard error e l'exit status dell blocco init{}, come è descritto nella documentazione fornita col software.

Se CCFE viene eseguito da un utente senza i privilegi di root, come ad esempio dall'utente "myuname", allora le informazioni sulla scadenza delle password non possono essere lette, comparirà la seguente finestra pop-up:

Figura 8 - Pop-up window (2) con lo standard error del blocco init{}

e nella form successiva non saranno presentati all'utente i valori dei relativi campi e sarà rimosso il campo che permette di bloccare/sbloccare l'account:

Figura 9 - Form di fig. 6 con alcuni campi disabilitati o rimossi dal blocco init{}

Infine, giocando sui nomi dei file, è possibile attivare la nuova scorciatoia usermod come punto di ingresso per richiamare direttamente le form dell'esempio 2 col comando "ccfe usermod": è sufficiente Per maggiori dettagli fare riferimento alla documentazione fornita col software.

Esempio 3

Menu
La seguente schermata è stata prodotta caricando il menu sysmon.menu, fornito insieme a CCFE come plugin di esempio:

Figura 10 - Un semplice menu

Esempio 4

CCFE configurato per apparire simile allo SMIT di AIX
In questo esempio sono riproposte alcune delle precedenti schermate, ma relative ad un'istanza di CCFE con i file di configurazione ccfe.conf e msg/C/ccfe modificati in modo da rendere l'aspetto di CCFE simile a quello del System Management Information Tool del Sistema Operativo AIX:

Figura 11

Figura 12

Figura 13

Figura 14

Figura 15

Figura 16