Caratteristiche

  • Supporto per plugin (o moduli): le voci di menu, i menu, le form e gli script necessari per aggiungere nuove funzionalità a CCFE possono essere pacchettizzati per essere facilmente distribuiti ed installati (vedi esempio fornito col software);
  • Le scorciatoie (shortcuts) consentono di invocare CCFE caricando direttamente uno specifico menu o una determinata form, evitando così di doverli cercare nella gerarchia dei menu; la lista delle scorciatoie disponibili può essere ottenuta invocando CCFE con l'opzione -s;
  • Persistenza dei dati: i campi delle form possono essere definiti come persistenti: in tal caso il loro valore verrà mantenuto anche alla succesiva esecuzione di CCFE;
  • Il comando o lo script eseguito da CCFE può essere salvato come uno script shell immediatamente utilizzabile da linea di comando;
  • Se si vuol dotare un'applicazione dell'interfaccia CCFE, è possibile includere i menu e le form CCFE necessari nel pacchetto software usato per la distribuzione della stessa, in modo che questa sia immediatamente accessibile dal menu principale di CCFE;
  • È possibile richiamare da un menu o una form dei comandi interattivi o altri comandi basati sulla libreria curses, come ad esempio top(1);
  • Il supporto multilingue non è ancora disponibile, ma tutti i messaggi possono essere completamente personalizzati o tradotti;
  • Il formato dello schermo e gli attributi video possono essere configurati;
  • Supporto delle istanze: è possibile invocare CCFE con tanti nomi distinti, ognuno dei quali ha la propria configurazione, i propri messaggi a video ed il proprio insieme privato di menu e form. Questo è un metodo più efficace delle scorciatoie per raggruppare funzionalità con molti menu e form;
  • È possibile, per ogni istanza di CCFE, permettere agli utenti di configurarsi nella propria home directory le preferenze private ed eventuali menu e form private;
  • Form dinamiche: nelle form possono essere inclusi degli script shell in grado di modificare la form stessa;
  • Menu dinamici: le voci di un menu possono essere aggiunte/rimosse semplicemente aggiungendo/rimuovendo un file in una directory;
  • Shell escape: è possibile uscire temporaneamente da CCFE caricando la shell preferita;
  • Ricorsività: un menu può richiamare un altro menu o una form; una form può richiamare un'altra form;
  • Gestione automatica della sintassi delle opzioni e degli argomenti associati ai campi di una form;
  • Tasti funzione F1,F2,..,F12 programmabili;
  • Tracciamento attività: i comandi eseguiti possono essere registrati su file; gli utenti possono salvare il valore dei campi di una form nel proprio file di log;
  • L'installazione di CCFE ha dipendenze minime: è richiesta la presenza sul sistema del solo interprete Perl col relativo modulo Curses.